Ricerca Corsi

Clinica - Prevenzione - Emergenza

Area Clinica, della Prevenzione e delle Emergenze
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario affinché conosca le procedure ministeriali e quelle a uso interno da adottare al fine di tutelarsi da una eventuale esposizione batterica
• prevenire la trasmissione della malattia tra gli operatori sanitari

Programma: 

• Infezione tubercolare acuta e latente
• Vie di trasmissione
• Diagnosi e terapia
• Misure di prevenzione e controllo della trasmissione della malattia
• Valutazione del rischio
• Sorveglianza sanitaria nell’operatore sanitario
• Test e vaccinazione
• Informazioni sul controllo sanitario/follow up dell’operatore esposto
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

70,00 (esente IVA)

La tubercolosi (TB) rappresenta un rischio riemergente, ed è stato indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come grave problema di sanità pubblica a livello mondiale già dal 1993. In Italia, l’incidenza di TB negli ultimi anni è stata inferiore a 10 casi di malattia/ 100.000 abitanti, soglia entro la quale un Paese è definito dall’OMS come a bassa incidenza.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario affinché conosca le procedure ministeriali e quelle a uso interno da adottare al fine di tutelarsi da una eventuale esposizione batterica
• prevenire la trasmissione della malattia tra gli operatori sanitari
Programma: 

• Infezione tubercolare acuta e latente
• Vie di trasmissione
• Diagnosi e terapia
• Misure di prevenzione e controllo della trasmissione della malattia
• Valutazione del rischio
• Sorveglianza sanitaria nell’operatore sanitario
• Test e vaccinazione
• Informazioni sul controllo sanitario/follow up dell’operatore esposto
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Quota di iscrizione: 

70,00 (esente IVA)

Negli ultimi anni l’emodinamica ha sempre più rafforzato e convalidato procedure interventistiche cardiologiche in supporto a tutti quei pazienti che per qualsivoglia motivo non possono accedere alla chirurgia.
Questo sta cambiando repentinamente la specificità dell’assistenza infermieristica sia in ambito del servizio sia dei reparti di accettazione pre e post procedura.
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• informare e formare tutti gli infermieri che si accostano a questi pazienti, in modo da avere ben chiaro il piano assistenziale

Programma: 

• Anatomia, fisiologia e patologia dei pazienti in emodinamica
• Che cosa è una TAVI
• Che cosa è un CARILLON
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

70,00 (esente IVA)

Con il termine medicazione avanzata si definisce un materiale di copertura che abbia caratteristiche di biocompatibilità: qualità che si identifica nell’interazione del materiale con un tessuto e nell’evoluzione di una risposta specifica.
Alcuni tipi di lesioni della cute necessitano di un’assistenza complessa.
Grazie alle conoscenze scientifiche attuali, le medicazioni avanzate sono in grado di rispondere
a tali necessità.
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario circa l’utilizzo delle medicazioni avanzate
• realizzare una guida al buon uso delle medicazioni avanzate

Programma: 

• Cosa sono le medicazioni avanzate
• Preparazione del letto della ferita
• Procedura di medicazione
• Medicazioni tradizionali
• Medicazioni avanzate
• Meccanismi d’azione
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni snaitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

La risorsa “sangue” è limitata e preziosa. Rappresenta la materia principale della medicina trasfusionale, che si basa essenzialmente sull’infusione del sangue, dei suoi componenti e  dei suoi derivati a scopo terapeutico secondo regole di appropriatezza e linee guida ben definite.
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• approfondire le conoscenze del personale sanitario sulla corretta gestione del sangue e degli emoderivati
• aggiornare gli operatori sulla responsabilità penale/personale derivante dagli errori effettuati durante le varie fasi del processo di gestione degli emoderivati

Programma: 

• Presentazione linee guida regionali
• Gestione interna degli emoderivati (con simulazioni tramite modulistica apposita)
• Procedura di identificazione degli anticorpi in TS (sacche omologhe)
• La responsabilità trasfusionale
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Le ragioni di una politerapia includono: 1) una popolazione anziana che necessita di differenti tipi di farmaci; 2) pazienti che fanno uso frequente di automedicazioni; 3) una prescrizione definibile “a cascata” che si verifica quando compaiono effetti collaterali secondari ai farmaci assunti, ma che non sono riconosciuti come tali. In questo caso, si assiste alla prescrizione di nuovi farmaci per contrastare la nuova sintomatologia; il rivolgersi a differenti medici, ognuno dei quali provvede a propria prescrizione di farmaci.
Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di approfondire le competenze per:
• inquadrare adeguatamente la problematica
• ridurre interazioni farmacologiche inappropriate

Programma: 

• Inquadramento del problema
• Dimensione della problematica
• Analisi delle interazioni farmacologiche
• Eventi avversi
• Strategie per ridurre l’incidenza della politerapia
inappropriata
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Il personale ausiliario si trova spesso in condizione di dover sanificare e sterilizzare unità di degenza i cui pazienti sono isolati in quanto infetti.
Occorre, pertanto, fornire al personale le competenze necessarie per effettuare il proprio lavoro in totale sicurezza per sé e per i degenti.
Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
• attuare correttamente sanificazione, disinfezione e sterilizzazione
• prevenire le infezioni ospedaliere
• utilizzare correttamente disinfettanti, antisettici e DPI

Programma: 

• Infezioni ospedaliere, cosa sono
• Agenti responsabili delle Infezioni Ospedaliere
• Fonti e vie di trasmissione
• Prevenzione e sorveglianza
• Isolamento e protezione
• Misure di controllo: detersione, disinfezione e sterilizzazione
• Disinfettanti e antisettici: caratteristiche e preparazione delle soluzioni
• Processo di sanificazione ambientale, disinfezione e sterilizzazione
• DPI
• Lavaggio delle mani
• Confort alberghiero nelle unità di degenza
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Personale ausiliario

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Per continuità assistenziale tra ospedale e territorio s’intende l’offerta dei servizi e delle prestazioni in una logica, appunto, di continuità assistenziale che si prenda in carico il paziente dal momento dell’ospedalizzazione, quindi dal momento della gestione dell’evento acuto, sino al trasferimento al domicilio. Già il Piano Sanitario Nazionale 2010-2013 indicava i principali obiettivi che il sistema sanitario deve raggiungere per garantire la continuità assistenziale.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario affinché conosca le strategie e le strutture poste in essere dall’ATS territoriale per offrire continuità assistenziale ai pazienti ospedalizzati
• permettere al personale sanitario di effettuare educazione sanitaria ai pazienti e ai loro familiari
Programma: 

• La continuità assistenziale: criteri generali
• Il ruolo del medico di continuità assistenziale
• La competenza dell’ATS
• I rapporti con il medico di base e le strutture sanitarie
• Le strutture sanitarie presenti sul territorio
• La gestione delle dimissioni protette
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (euro)

L’emogasanalisi (EGA) è uno degli esami ematici più frequentemente richiesti nell’emergenza.
Si tratta dell’analisi, effettuata attraverso un particolare apparecchio di laboratorio (l’emogas analizzatore), di un campione di sangue arterioso o venoso allo scopo di determinare alcuni parametri respiratori e l’equilibrio acido-base.
Alcuni dei valori più importanti forniti da questo esame sono:
- pressione parziale dell’ossigeno (pO2)
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• addestrare alla corretta esecuzione del prelievo
• acquisire le conoscenze teoriche per la lettura
e l’interpretazione del tracciato EGA
• comprendere le indicazioni e le tecniche del monitoraggio EGA

Programma: 

• Principi generali: cos’è l’EGA e come effettuarlo
• EGA radiale, brachiale, femorale, eco guidata
• Tecnica corretta
• Complicanze dell’EGA
• Interpretazione e analisi dei casi clinici
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Le infezioni ospedaliere rappresentano un elemento importante per la definizione della qualità dell’assistenza e continuano a costituire un’importante causa di morbosità, mortalità e costi prevenibili per il Sistema Sanitario.
Obiettivi Formativi: 
Il corso permette di acquisire le competenze per:
• migliorare le conoscenze, degli operatori, attraverso l’aggiornamento sulle infezioni nosocomiali
• migliorare la prevenzione delle infezioni ospedaliere nella pratica clinica e assistenziale
• illustrare le indicazioni operative apportate dal Decreto DGS Regione Lombardia N°1127 del 14/02/2014 sulle principali misure da adottare nella pratica clinica ed assistenziale per il controllo delle infezioni correlate all’assistenza causate da CPE
Programma: 
• Definizione di infezioni ospedaliere, comunitarie e correlate all’assistenza
• Sorgenti fonti e fattori di rischio
• Sistemi di rilevazione e monitoraggio: la sorveglianza attraverso il monitoraggio
• Linee Guida CDC Atlanta
• Linee Guida OMS (Clean Care is Safer Care)
• Linee Guida del 14/2/2014: documento di indirizzo per il controllo della diffusione delle infezioni da Enterobacteriaceae produttrici di carbapenemasi (CPE)
• Promozione dell’igiene delle mani come principale misura per ridurre le infezioni correlate all’assistenza: acquisizione abilità nelle tecniche per l’igiene e l’antisepsi delle mani
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Condividi contenuti