Ricerca Corsi

Comunicativa e relazionale

I disturbi dell’alimentazione sono caratterizzati invece dalla presenza di importanti alterazionidel comportamento alimentare o di comportamenti finalizzati al controllo del peso, che danneggiano la salute fisica o il funzionamento psicologico e che non sono secondari a nessuna condizione medica o psichiatrica conosciuta.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
- Individuare gli aspetti e vissuti peculiari ai disturbi dell’alimentazione
- Imparare a riconoscere tali disturbi nell’adolescente
- Introduzione alla gestione del paziente con disturbo alimentare

Programma: 

- Aspetti e vissuti peculiari dei disturbi alimentari
- Specifiche che differenziano i uomini e donne nei disturbi alimentari
- Specifiche del paziente adolescente con disturbo dell’alimentazione
- Riconoscere le problematiche più gravi
- Discussione e compilazione del questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri
Operatori Socio sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

L’adolescenza è un momento di vita unico e irripetibile, in cui l’individuo è bersagliato da una grande quantità di stimoli da parte del mondo esterno. Questa fase è caratterizzata da cambiamenti profondi, sia dal punto di vista fisico sia emozionale. Non si è più bambini, ma neanche adulti perciò il dialogo con genitori e insegnanti diventa difficoltoso. Si cerca maggiore libertà e ci si ribella a chi impone la propria visione delle cose.

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
• individuare aspetti e vissuti peculiari dell’adolescenza
• fornire spunti e strumenti per migliorare la propria relazione con l’adolescente
• imparare a individuare gli adolescenti maggiormente problematici

Programma: 

• Aspetti e vissuti peculiari della fase adolescenziale
• Specifiche che differenziano i ragazzi dalle ragazze
• Come gli adolescenti si percepiscono e si relazionano
• Riconoscere le problematiche più gravi
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri
Operatori Socio Sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Per dipendenza patologica s’intende una condizione fisica e psichica derivante dall’interazione tra l’organismo e la sostanza tossica da cui derivano risposte comportamentali atte a soddisfare un bisogno compulsivo di assumere quellasostanza al fine di provare i suoi effetti psichice talvolta a evitare il malessere della sua privazione.
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario alla gestione dei pazienti affetti da dipendenze varie
• acquisire conoscenze sulle nuove dipendenze

Programma: 

• Definizione di dipendenza patologica
• Esordio e decorso della dipendenza patologica
• Eziopatogenesi delle dipendenze patologiche
• Fattori biologici, sociali, familiari ed eventi stressanti
• Trattamento delle dipendenze patologiche
• Prevenzione delle dipendenze patologiche
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• formare il personale sul cyberbullismo

Programma: 

• Definizione bullismo elettronico (cyberbullismo)
• Differenze tra bullismo normale e cyberbullismo
• Tipi di cyberbullismo
• Caratteristiche psicologiche e non
• I protagonisti
• Come si diventa cyberbulli e perché: caratteristiche
familiari e sociali
• La vittima
• Profili giuridici del bullismo e cyberbullismo
• La prima legge di contrasto e prevenzione del
cyberbullismo: Legge n. 71 del 29.5.2017
• Le responsabilità penali dei genitori, insegnati
e della direzione scolastica
• Tutela della vittima. In particolare: oscuramento
del web e ricorso al Garante della privacy
• Casi giurisprudenziali
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Obiettivi Formativi: 
Aumentare e stimolare la competenza didattica dell’Assistente di Tirocinio portandolo a una capacità di utilizzo di metodologie di insegnamento e strumenti di valutazione in grado di rispondere alle richieste dello studente infermiere.
Programma: 
Tra le metodologie didattiche utilizzate per lo sviluppo dei contenuti sono state utilizzate per la parte teorica la “lezione/discussione” per la parte più operativa “lavori in piccoli gruppi”; gli strumenti didattici utilizzati dai relatori durante gli incontri saranno di natura informatica (computer-videoproiettore), arricchiti dalle slide che sverranno fornite in formato dispensa ai corsisti.
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

25 ore

La sofferenza fisica e mentale è frequente nei malati terminali. I pazienti comunemente temono che la loro sofferenza sarà prolungata e che nessuno la controllerà, temono la morte e sentono il bisogno di avere i loro cari accanto. Contemporaneamente vorrebbero risparmiare ai familiari una lunga e penosa sofferenza.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• fornire le competenze per individuare aspetti e vissuti peculiari del paziente terminale e della sua famiglia
• fornire spunti e strumenti per la gestione del fine vita

Programma: 

• La morte e il morire
• Aspetti e vissuti peculiari del paziente terminale e della sua famiglia
• Supporto al paziente e alla sua famiglia
• Riconoscere, gestire e condividere i propri vissuti
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4

Quota di iscrizione: 

50,00

Il personale ospedaliero, medico, infermiere, oss, vive costantemente, giorno dopo giorno, a
stretto contatto con la sofferenza e con la morte. Tali vissuti, se non gestiti adeguatamente possono
portare a stati ansiosi depressivi finanche a raggiungere il burn-out. Imparare a gestirli in
maniera efficace può essere un valido aiuto che permette di lavorare in un ambiente sereno e ottimale
sia per l’operatore stesso sia, soprattutto, per il paziente.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• fornire le competenze atte a individuare gli aspetti e i vissuti peculiari della “convivenza” con la sofferenza e  con la morte
• aiutare a imparare a riconoscere le proprie emozioni
• fornire spunti e strumenti per la gestione dei propri vissuti

Programma: 

• Emozioni generate dal contatto con la sofferenza e la morte
• Aspetti e vissuti peculiari della “convivenza” con la sofferenza e con la morte
• Riconoscere, gestire e condividere i propri vissuti
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4

Quota di iscrizione: 

50,00

Il costrutto di “stress”, al giorno d’oggi, è utilizzato in qualsiasi ambito, sia scientifico sia non, e a questo concetto sono associati molteplici significati, spesso con valenza negativa, anche molto differenti tra loro. Lo stress rappresenta un processo importantissimo del nostro organismo che ci permette di affrontare i cambiamenti di tutti i giorni; tuttavia, se troppo intenso o prolungato nel tempo, può avere gravi conseguenze sulla salute psicofisica.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
- fornire informazioni chiare e scientificamente corrette sul costrutto di stress e su come questo concetto si associ all'attività lavorativa e nello specifico alle professioni ospedaliere dove la relazione con il paziente e' di fondamentale importanza e puo' rappresentare un importante fattore di rischio per lo stress

Programma: 

- Definizione di stress
- I meccanismi psicofisiologici dello stress
- Lo stress nelle professioni ospedaliere
- I rischi associati allo stress
- Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4

Quota di iscrizione: 

50,00

L’obesità rappresenta un problema sanitario mondiale sempre di più in aumento. Le cause associate a questa patologia sono molteplici e riguardano aspetti genetici, psicologici e comportamentali. Tra queste ci sono anche i Disturbi del Comportamento Alimentare che, a differenza dell’obesità, sono disturbi mentali. Spesso capita
di confondere le due tipologie di problematiche, considerando l’obesità come un disturbo mentale, opposto all’Anoressia Nervosa.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• fornire informazioni chiare e corrette riguardanti l’obesità e i Disturbi del Comportamento Alimentare
• illustrare la differenza clinica esistente tra le due tipologie di disturbi

Programma: 

• Definizione, cause e conseguenze dell’obesità
• Definizione, cause e conseguenze dei Disturbi del Comportamento Alimentare
• Differenze e interazioni tra DCA e obesità
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4

Quota di iscrizione: 

50,00

La chirurgia bariatrica rappresenta attualmente il trattamento dell’obesità più efficace in termini di dimagrimento e mantenimento del peso. Tuttavia, al fine di raggiungere tali risultati è necessario che il paziente modifichi il proprio stile di vita adottando una sana alimentazione e svolgendo attività fisica. Per questi motivi, la presenza
di problematiche a livello psicologico rappresenta un importante fattore di rischio per l’efficacia dell’intervento
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• fornire informazioni chiare e corrette riguardanti la valutazione psicologica del paziente candidato alla chirurgia bariatrica, illustrando come alcuni fattori psicologici influiscono negativamente o positivamente sulla compliance del paziente, condizionando l’esito dell’intervento

Programma: 

• Problemi psicologici associati all’obesità
• Il colloquio clinico con il paziente obeso
• Aree psicologiche di indagine nel paziente
obeso candidato a chirurgia bariatrica
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4

Quota di iscrizione: 

50,00

Condividi contenuti