Ricerca Corsi

12

Il datore di lavoro, in base alla natura dell’attività e alle dimensioni dell’azienda, deve prendere i provvedimenti necessari in materia di primo soccorso e di assistenza medica di emergenza, tenendo conto delle persone presenti sui luoghi di lavoro e stabilendo i necessari rapporti per il trasporto di lavoratori infortunati (art. 45 D.Lgs.81/08).

Obiettivi Formativi: 

Il corso intende formare i partecipanti allo scopo di:
• acquisire conoscenze necessarie per saper allertare il sistema di soccorso
• riconoscere un’emergenza sanitaria
• attuare gli interventi di primo soccorso
• conoscere i rischi specifici dell’attività svolta
• acquisire capacità di intervento pratico

Programma: 

Modulo A
• Allertare il sistema di soccorso:
- cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati ecc.)
- comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai servizi di assistenza sanitaria di emergenza
• Riconoscere un’emergenza sanitaria:
- scena dell’infortunio: raccolta delle informazioni e previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili
- accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato: funzioni vitali (polso, pressione, respiro), stato di coscienza, ipotermia e ipertemia
- nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio
- tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso
• Attuare gli interventi di primo soccorso:
- sostenimento delle funzioni vitali: posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree, respirazione artificiale, massaggio cardiaco esterno
- riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso: lipotimia, sincope, shock; edema polmonare acuto, crisi asmatica, dolore acuto stenocardico, reazioni allergiche, crisi convulsive, emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico
• Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

Modulo B
• Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro:
- cenni di anatomia dello scheletro
- lussazioni, fratture e complicanze
- traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale
- traumi e lesioni toraco-addominali
• Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro:
- lesioni da freddo e da calore
- lesioni da corrente elettrica
- lesioni da agenti chimici
- intossicazioni
- ferite lacero contuse
- emorragie esterne

Modulo C
• Acquisire capacità di intervento pratico:
- principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N
- principali tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute
- principali tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficenza respiratoria acuta
- principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare
- principali tecniche di tamponamento emorragico
- principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato
- principali tecniche di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici

• Compilazione del questionario

Destinatari: 

Addetti al primo soccorso

Durata: 

12 ore

Quota di iscrizione: 

180,00

Il datore di lavoro, in base alla natura dell’attività e alle dimensioni dell’azienda, deve prendere i provvedimenti necessari in materia di primo soccorso e di assistenza medica di emergenza, tenendo conto delle persone presenti sui luoghi di lavoro e stabilendo i necessari rapporti per il trasporto di lavoratori infortunati (art. 45 D.Lgs.81/08).

Obiettivi Formativi: 

Il corso intende formare i partecipanti allo scopo di:
• acquisire conoscenze necessarie per saper allertare il sistema di soccorso
• riconoscere un’emergenza sanitaria
• attuare gli interventi di primo soccorso
• conoscere i rischi specifici dell’attività svolta
• acquisire capacità di intervento pratico

Programma: 

Modulo A
• Allertare il sistema di soccorso:
- cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati ecc.)
- comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai servizi di assistenza sanitaria di emergenza
• Riconoscere un’emergenza sanitaria:
- scena dell’infortunio: raccolta delle informazioni e previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili
- accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato: funzioni vitali (polso, pressione, respiro), stato di coscienza, ipotermia e ipertemia
- nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio
- tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso
• Attuare gli interventi di primo soccorso:
- sostenimento delle funzioni vitali: posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree, respirazione artificiale, massaggio cardiaco esterno
- riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso: lipotimia, sincope, shock; edema polmonare acuto, crisi asmatica, dolore acuto stenocardico, reazioni allergiche, crisi convulsive, emorragie esterne post traumatiche e tamponamento emorragico
• Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta
Modulo B
• Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro:
- cenni di anatomia dello scheletro
- lussazioni, fratture e complicanze
- traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale
- traumi e lesioni toraco-addominali
• Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro:
- lesioni da freddo e da calore
- lesioni da corrente elettrica
- lesioni da agenti chimici
- intossicazioni
- ferite lacero contuse
- emorragie esterne

Destinatari: 

Addetti al primo soccorso

Durata: 

12

Quota di iscrizione: 

180,00

Il delirium è uno stato confusionale acuto caratterizzato da una combinazione variabile e fluttuante di disturbi dello stato di coscienza, delle funzioni cognitive, del pensiero, della sensopercezione e del comportamento. È un evento più frequente nei pazienti anziani sottoposti a interventi chirurgici maggiori ortopedici e cardiovascolari con un’incidenza stimata tra il 10% e il 50%.

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
- conoscere gli aspetti clinici del delirium (fattori di rischio, segni e sintomi, prognosi), gli strumenti diagnostici, le modalita' di gestione farmacologica e non farmacologica
- acquisire una metodologia operativa per somministrare scale di valutazione ed effettuare rilevazioni epidemiologiche
- approfondire gli aspetti emotivo-relazionali della gestione del paziente con delirium e dei familiari

Programma: 

Primo giorno
- Pre-test di conoscenza sulle tematiche del delirium
- Manifestazioni cliniche piu' frequenti del delirium post-operatorio
- Scale di valutazione
Secondo giorno
- Aspetti emotivo-relazionali della gestione del paziente e dei familiari
- Trattamento farmacologico e non
- Condivisione FSC dei diversi gruppi di studio

- Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

12 ore + 40 ore di Formazione Sul Campo

Quota di iscrizione: 

130,00 per la parte d'aula
200,00 per la FSC

Il Testo Unico sulla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs. 81/08), aggiornato e ampliato dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato e le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 21 dicembre 2011, obbliga il datore di lavoro a formare e informare il personale dipendente in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, rispettando tempi e modi ivi delineati.

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di assolvere all'obbligo di formazione imposto al datore di lavoro per la formazione sulla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro (artt. 36 e 37, D.Lgs. 81/08). In particolare la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato e le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 21 dicembre 2011 sancisce che con riferimento alla lettera b) del comma 1 e al comma 3 dell'articolo 37 del D.Lgs. 81/08, il Modulo Specifico deve essere dedicato alla presentazione dei rischi riferiti alle mansioni, dei possibili danni e delle misure e procedure di prevenzione.

Programma: 

Modulo A
- Rischi infortuni:
- meccanici generali
- elettrici generali
- macchine
- attrezzature
- caduta dall´alto
- Segnaletica
- Emergenze
- Procedure di sicurezza rispetto a rischio specifico
- Procedure esodo e incendi
- Procedure organizzative di primo soccorso incidenti e infortuni mancati

Modulo B
- Rischi da esplosione
- Rischi chimici
- Nebbie, oli, vapori, fumi
- Etichettatura e scheda di sicurezza
- Rischio cancerogeno
- Rischio biologico
- DPI
- Organizzazione del lavoro
- Stress lavoro correlato
- MMC
- Movimentazione merci
- Altri rischi (aggressioni)

Modulo C
- Rischi fisici:
- rumore
- vibrazioni
- radiazioni (ionizzanti e non)
- microclima ed illuminazione
- ambienti di lavoro
- ambienti confinati
- videoterminali
- altri rischi (laser, rumore onde d´urto, campi elettromagnetici, risonanza magnetica)
- Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutti i lavoratori esclusi i dirigenti

Durata: 

12

Quota di iscrizione: 

150,00

La salute è definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come “uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non solamente l’assenza di malattia”. In questa definizione rientra la consapevolezza che la tutela della salute implica anche l’impegno dei servizi sanitari per la prevenzione, cura e riabilitazione dei soggetti affetti da disturbi mentali.

Obiettivi Formativi: 
Il corso permette di acquisire le competenze per:
- conoscere le manifestazioni cliniche piu' frequenti dei disturbi mentali piu' comuni
- consentire una piu' appropriata gestione e assistenza dei soggetti affetti da disturbi mentali ricoverati in reparti medici e chirurgici
- migliorare la capacità di interagire con i servizi ospedalieri e territoriali dedicati alla cura e alla riabilitazione dei soggetti affetti da disturbi mentali
Programma: 

Primo giorno
- Pre-test di conoscenza sulle tematiche di salute mentale
- Manifestazioni cliniche piu' frequenti dei disturbi mentali piu' comuni
- Lo Stigma
- Consegna del mandato per la formazione sul campo

Secondo giorno
- Servizi per la salute mentale
- Assistenza al paziente con disturbi mentali ricoverato
-Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

12

Quota di iscrizione: 

130,00

La riabilitazione stomatognatica è una metodica di trattamento delle attività neuro-mio-funzionali del cavo orale e dei suoi effetti sulla postura. È indicata sia per pazienti in età evolutiva sia adulti, nonché ad atleti. La terapia stomatognatica è rivolta a pazienti con problematiche di tipo odontoiatrico e posturale.

Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
  • formare degli operatori perfezionati in riabilitazione stomatognatica complessa attraverso la conoscenza dei sistemi diagnostici, dello strumentario occorrente e delle tecniche. La parte pratica prevede l’apprendimento dei test per il riconoscimento e la corretta diagnosi delle disfunzioni, gli esercizi per il loro trattamento e le priorità terapeutiche nella strategia dei trattamenti nell’ottica di un corretto riequilibrio neuro-muscolare e di una stabilità duratura del trattamento. Alla fine del corso i partecipanti potranno essere in grado di definire una pianificazione terapeutica completa ed eseguire il trattamento. 
Programma: 
Primo giorno
• Presentazione e indicazioni sull’utilizzo dello strumentario base del terapista stomatognatico
• Valutazione dell’ATM, dei muscoli masticatori, della deglutizione, del frenulo linguale, dei muscoli mimici, della respirazione
• Test per la valutazione dell’influenza dell’apparato stomatognatico sulle patologie posturali
• I torque mandibolari e le lingue torsionali
• Il test disfonetico
• I test di modificazione attiva
• La comunicazione e le immagini fotografiche
• Pianificazione del trattamento
• Le terapie globali
• Stretching muscolari
• Le abitudini viziate (i 3 cardini del trattamento)
• Gli esercizi per l’ATM - applicazioni pratiche
• La Tecnica di Rocabado il (6X6X6) modificata - applicazioni pratiche
• Gli esercizi per i DCCM - applicazioni pratiche
• Gli esercizi per post fratturati ATM 6/8 mesi - applicazioni pratiche
• Gli esercizi per le OSAS - applicazioni pratiche
• Gli esercizi per frenulotomia - applicazioni pratiche
• Gli esercizi per labbro leporino (post intervento passivi/attivi) - applicazioni pratiche
Secondo giorno
• Indicazioni sugli esercizi per frenulo linguale border line e applicazioni pratiche
• Indicazioni sugli esercizi per la sindrome del labbro corto superiore e applicazioni pratiche
• Indicazioni sugli esercizi per la deglutizione e la profilassi delle patologie ortodontiche e applicazioni
pratiche
Destinatari: 

Fisioterapisti

Durata: 

12 ore

Quota di iscrizione: 

150,00

La farmacologia è una branca della medicina che studia la composizione, le azioni, l’assorbimento, il metabolismo e l’escrezione di sostanze chimiche introdotte negli organismi viventi. È ovvio che le prescrizioni vengono eseguite dai medici, tuttavia i progressi di questi ultimi anni hanno consentito la messa a punto di trattamenti sempre più efficaci, ma anche sempre più impegnativi, soprattutto per gli infermieri.

Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
formare gli operatori sanitari affinché conoscano le azioni farmacologiche, le indicazioni, le modalità di somministrazione, gli effetti collaterali dei principali farmaci utilizzati in emergenza e i controlli da effettuare sui pazienti in terapia.
Programma: 

I giorno
• Farmacologia e farmacodinamica
• I principali farmaci in emergenza
• Azioni farmacologiche
• Indicazioni terapeutiche
II giorno
• Modalità di preparazione e vie di somministrazione
• Effetti collaterali e monitoraggio del paziente
• Analisi di casi clinici
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Infermieri

Durata: 

12 ore

Quota di iscrizione: 

100,00

La richiesta di trattamento riabilitativo nelle patologie neurodegenerative è sempre molto elevata. 
È pertanto necessario acquisire le opportune conoscenze e competenze per valutare le reali indicazioni e per impostare in modo efficace il progetto riabilitativo nel rispetto delle regole dell’EBM e in un approccio olistico.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone far acquisire ai discenti competenze
che consentano di:
• formare gli operatori affinché approfondiscano le conoscenze sulle caratteristiche anatomopatologiche, cliniche e genetiche delle malattie neurodegenerative più diffuse
• gestire il paziente neurologico dal punto di vista assistenziale infermieristico e riabilitativo
• valutare il paziente con disabilità da neurolesione degenerativa sia dal punto di vista clinico sia strumentale: scale di valutazione, esame clinico, gait analysis ecc.
• fornire una valutazione e impostazione terapeutica nel contesto di un progetto riabilitativo finalizzato a migliorare la disabilità
• valutare e trattare le problematiche logopediche e cardio-respiratorie
• effettuare valutazione e recupero ADL
• realizzare modificazioni ambientali
Programma: 
I giorno
• Le patologie neurodegenerative: caratteristiche anatomo-patologiche, cliniche, genetiche
• Assistenza al paziente neurologico e sua riabilitazione
• Nozioni pratiche per la valutazione e la scelta terapeutica in funzione riabilitativa nelle varie patologie
II giorno
• Valutazione della disfagia e dei problemi comunicativi
• Il ricondizionamento aerobico
• Programma di attività motoria domiciliare
• Protesi, ausili e domotica
• Valutazione dei risultati
• Casi clinici
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Terapisti della riabilitazione
Medici

Durata: 

12 ore
I giornata dalle 14.00 alle 18.00
II giornata dalle 09.00 alle 18.00

Quota di iscrizione: 

100,00

Stando ai dati aggiornati al 1° gennaio 2011, sono presenti in Italia 4.570.317 stranieri (fonte Istat), pari al 7,54% della popolazione totale, contro il 7,1% dell’anno precedente. In questo valore non sono comprese le naturalizzazioni (59.000, fenomeno ancora relativamente limitato, seppure in crescita costante negli ultimi anni), né ovviamente gli irregolari.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• acquisire conoscenza ed evidenziazione del fenomeno
• apprendere i fondamenti dell’approccio transculturale 
• sviluppare modalità e strumenti tesi a implementare e facilitare i processi comunicativi con il paziente straniero
Programma: 
I giorno
• Comprendere il fenomeno immigrazione
- quantificazione dei flussi
- assistenza sanitaria agli stranieri: riferimenti normativi
• L’alterità
• Le criticità comunicative in ambito assistenziale
• Stereotipie e luoghi comuni
• La presenza attuale di strumenti per affrontare le criticità
II giorno
• Principi e fondamenti della comunicazione
• La comunicazione efficace
• Il nursing transculturale
• Verso un approccio corretto al fenomeno
• Strumenti e metodi:
- il mediatore culturale e linguistico
- la pubblicistica: brochure esplicative, dizionari multilingue, cartellonistica
• Lavoro di gruppo:
- elaborazione bozza di brochure contestualizzata
- individuazione ed elaborazione glossario/questionario (terminologie utili alla gestione delle principali problematiche cliniche)
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

12 ore

Quota di iscrizione: 

100,00

Saper comunicare diventa sempre più importante soprattutto in questa che comunemente viene definita come Era della Comunicazione.
L’arte del parlare in pubblico può anche essere definita come “L’arte del farsi ascoltare” comunicando efficacemente.
Per i formatori risulta essenziale apprendere le tecniche di comunicazione efficace per trasmettere adeguatamente ai discenti i contenuti delle proprie lezioni.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• ampliare lo spettro degli strumenti utili alla conduzione di sessioni formative
• migliorare la capacità di condurre sessioni formative in ambito sanitario, dando particolare rilevanza al “public speaking”
• gestire aule interattive, in modo efficace
Programma: 

I giorno
• Modelli e tipi di comunicazione
• Gli assiomi della comunicazione
• La comunicazione efficace
• Role playing
II giorno
• Il public speaking
• Come gestire una classe
• Lavoro di gruppo
• Confronto partecipativo con il docente
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

12 ore

Quota di iscrizione: 

100,00

Condividi contenuti