Ricerca Corsi

4

A settembre 2015 è stato emesso l’aggiornamento della norma UNI EN ISO 9001. Tutte le aziende certificate hanno 36 mesi dall’emissione per adeguare il proprio sistema di gestione della qualità alla nuova norma, in modo da ottenere la nuova certificazione.
Il primo passo per tale adeguamento è la formazione del personale coinvolto nella gestione dei processi sulle novità introdotte.
Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
• individuare le novità introdotte dalla norma e gestire i processi di conseguenza
• utilizzare al meglio il ciclo PDCA (Plan-Do- Check-Act)
• convertire la logica gestionale al risk based thinking

Programma: 

• Il ciclo PDCA
• Il concetto di rischio e opportunità
• Il risk based thinking
• Mantenimento e conservazione delle informazioni documentate
• Conoscenza organizzativa
• Centralità della leadership
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Per continuità assistenziale tra ospedale e territorio s’intende l’offerta dei servizi e delle prestazioni in una logica, appunto, di continuità assistenziale che si prenda in carico il paziente dal momento dell’ospedalizzazione, quindi dal momento della gestione dell’evento acuto, sino al trasferimento al domicilio. Già il Piano Sanitario Nazionale 2010-2013 indicava i principali obiettivi che il sistema sanitario deve raggiungere per garantire la continuità assistenziale.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario affinché conosca le strategie e le strutture poste in essere dall’ATS territoriale per offrire continuità assistenziale ai pazienti ospedalizzati
• permettere al personale sanitario di effettuare educazione sanitaria ai pazienti e ai loro familiari
Programma: 

• La continuità assistenziale: criteri generali
• Il ruolo del medico di continuità assistenziale
• La competenza dell’ATS
• I rapporti con il medico di base e le strutture sanitarie
• Le strutture sanitarie presenti sul territorio
• La gestione delle dimissioni protette
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (euro)

L’emogasanalisi (EGA) è uno degli esami ematici più frequentemente richiesti nell’emergenza.
Si tratta dell’analisi, effettuata attraverso un particolare apparecchio di laboratorio (l’emogas analizzatore), di un campione di sangue arterioso o venoso allo scopo di determinare alcuni parametri respiratori e l’equilibrio acido-base.
Alcuni dei valori più importanti forniti da questo esame sono:
- pressione parziale dell’ossigeno (pO2)
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• addestrare alla corretta esecuzione del prelievo
• acquisire le conoscenze teoriche per la lettura
e l’interpretazione del tracciato EGA
• comprendere le indicazioni e le tecniche del monitoraggio EGA

Programma: 

• Principi generali: cos’è l’EGA e come effettuarlo
• EGA radiale, brachiale, femorale, eco guidata
• Tecnica corretta
• Complicanze dell’EGA
• Interpretazione e analisi dei casi clinici
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Le infezioni ospedaliere rappresentano un elemento importante per la definizione della qualità dell’assistenza e continuano a costituire un’importante causa di morbosità, mortalità e costi prevenibili per il Sistema Sanitario.
Obiettivi Formativi: 
Il corso permette di acquisire le competenze per:
• migliorare le conoscenze, degli operatori, attraverso l’aggiornamento sulle infezioni nosocomiali
• migliorare la prevenzione delle infezioni ospedaliere nella pratica clinica e assistenziale
• illustrare le indicazioni operative apportate dal Decreto DGS Regione Lombardia N°1127 del 14/02/2014 sulle principali misure da adottare nella pratica clinica ed assistenziale per il controllo delle infezioni correlate all’assistenza causate da CPE
Programma: 
• Definizione di infezioni ospedaliere, comunitarie e correlate all’assistenza
• Sorgenti fonti e fattori di rischio
• Sistemi di rilevazione e monitoraggio: la sorveglianza attraverso il monitoraggio
• Linee Guida CDC Atlanta
• Linee Guida OMS (Clean Care is Safer Care)
• Linee Guida del 14/2/2014: documento di indirizzo per il controllo della diffusione delle infezioni da Enterobacteriaceae produttrici di carbapenemasi (CPE)
• Promozione dell’igiene delle mani come principale misura per ridurre le infezioni correlate all’assistenza: acquisizione abilità nelle tecniche per l’igiene e l’antisepsi delle mani
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
• accogliere le vittime di violenza domestica
• valutare il rischio di reiterazione
• indirizzare la donna agli adeguati servizi territoriali
• conoscere il percorso rosa attivato all’interno
del pronto soccorso

Programma: 

• Che cosa si intende per violenza di genere
• Gli strumenti per valutare il rischio di reiterazione
• La rete Artemide - Cadon Casa Giobel - e dei servizi territoriali
• Il ruolo del Pronto Soccorso nel percorso rosa
• La donna vittima di violenza in pronto soccorso
• Modulistica per la presa in carico
• Il fenomeno del maltrattamento e la violenza assistita:
- l’incontro con la violenza domestica e la violenza assistita
- le caratteristiche del fenomeno e dei suoi protagonisti
- gli effetti della violenza
- la valutazione del rischio
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• trasmettere conoscenze teoriche sulle principali normative e linee guida in merito al lavaggio delle mani e la prevenzione delle infezioni ospedaliere
• addestrare il personale sanitario e non a un corretto lavaggio sociale, antisettico e chirurgico delle mani
Programma: 

• Il lavaggio delle mani: riferimenti normativi e linee guida
• La prevenzione delle infezioni ospedaliere
• Lavaggio delle mani: dalla teoria alla pratica
• Esercitazione pratica
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Negli ultimi anni il panorama degli accessi venosi ha subito una serie di sostanziali modifiche:
- l’introduzione di nuove tecniche di posizionamento dei cateteri venosi sia centrali sia periferici (eco-guida);
- l’utilizzo di nuovi materiali nella realizzazione dei cateteri venosi (poliuretano alifatico), più bio-compatibili e meno trombogenici;
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
•far acquisire le conoscenze teoriche per la gestione degli accessi vascolari periferici compresi i cateteri venosi centrali a inserzione periferica (PICC, Midline, miniMidline)

Programma: 

•Accesso venoso “periferico” e “centrale”: qual Medici
Infermieriè la differenza?
•Posizione della punta del CVC
• Il catetere Midline
• Il catetere PICC
•Gestione e medicazione del catetere PICC
• Individuazione e gestione delle complicanze
•Quando e come rimuovere un PICC
•Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI) note internazionalmente come Inflammatory Bowel Disease (IBD) comprendono la colite ulcerosa, il morbo di Crohn e le cosiddette “coliti indeterminate”.
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• aggiornare il personale sanitario alla gestione dei pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali

Programma: 

• Caratteristiche delle malattie e sintomi
• Diagnosi
• Decorso e complicanze
• Cura e assistenza
• Analisi di casi clinici
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

I gas medicinali sono prodotti medicinali rientranti nell'ambito delle norme farmaceutiche e pertanto soggetti alle procedure di approvvigionamento e di qualità dei prodotti medicinali (standard di purezza previsti dalle  Monografie della Farmacopea Ufficiale).
Obiettivi Formativi: 
Apprendere il corretto utilizzo delle fonti gas medicinali (ossigeno, aria compressa, protossido di azoto, aspirazione endocavitaria) e dell’evacuazione gas anestetici.
Comprendere le sorgenti gas medicinali e le tipologie di distribuzione ed erogazione al paziente, in quanto dispositivi medici presenti in tutte le strutture sanitarie.
Saper attuare procedure conformi alle normative per assicurare continua disponibilità di questi prodotti medicinali tramite impianti di distribuzione o bombole.
Programma: 

• Inquadramento generale
• I tipi di gas medicinali
• Descrizione impianti gas medicinali e vuoto e sistema di evacuazione dei gas anestetici
• Utilizzo dei gas e dispositivi medici
• Alimentazioni di emergenza dei reparti
• Movimentazione delle bombole
• Misure di contenimento dei rischi
• Attività di gestione operativa

Destinatari: 

• Manutentori elettromedicali e gas medicali
• Coordinatori infermieristici e caposala
• Responsabili Servizi di Prevenzione e Protezione dai rischi

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

100.00

I pazienti cronici “reinterpretano” le prescrizioni del medico: sbagliano, certamente, ma è proprio
colpa loro? Jean Philippe Assal se lo è chiesto e ha risposto fondando la Educazione terapeutica: l’arte di seguire il paziente cronico nel percorso che va dallo choc della diagnosi alla accettazione
della terapia.
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario sull’importanza dell’educazione terapeutica
• addestrare il personale sanitario ad effettuare educazione terapeutica

Programma: 

• Il diabete e il paziente diabetico
• Cos’è l’educazione terapeutica
• Metodologia dell’educazione terapeutica:
- analisi del bisogno
- progettazione dell’evento
- attuazione
- valutazione dell’apprendimento
• L’educazione terapeutica al paziente diabetico
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Condividi contenuti