Ricerca Corsi

management sanitario. innovazione gestionale e sperimentazione di modelli organizzativi e gestionali (11)

La Gestione della Qualità è l’insieme di attività atte a garantire il conseguimento dei risultati aziendali necessari per il mantenimento di una condizione economica produttiva.
Il presente corso si prefigge di preparare i corsisti all’esecuzione di un Audit Interno nel quadro della norma ISO 9001:2015, la quale stabilisce lo standard internazionale per i Sistemi di Gestione per la Qualità.

Obiettivi Formativi: 

Obiettivo del corso è quello di preparare i partecipanti a svolgere Audit di Sistemi di Gestione per la Qualità, in base alle linee guida delle norme ISO 19011:2018, avendo come riferimento la norma UNI EN ISO 9001:2015
• Approfondire principi e requisiti della ISO 9001:2015 in relazione alle attività di audit sui Sistemi di Gestione per la Qualità
• Fornire gli strumenti necessari per la pianificazione e l’esecuzione degli audit interni, in accordo alle norme ISO 19011:2018
• Acquisire le nozioni di base per l’esecuzione degli audit interni ponendo particolare attenzione all’approccio per processi ed al loro miglioramento
• Comprendere il processo di audit e le interazioni con gli altri processi dei S.G.Q.
• Fornire elementi di comportamento e migliorare le tecniche di comunicazione nell’audit;
• Ridefinire il ruolo e l’importanza degli audit e degli auditor interni alla luce dei principi della ISO 9001:2015 e della ISO 19011:2018
• Fornire informazioni sui passi successivi per la qualificazione come auditor di Sistemi di Gestione per la Qualità, secondo i principali schemi di certificazione nazionali ed internazionali

Programma: 

I giornata

• Presentazione dei candidati e auto-valutazione iniziale
• Il Sistema di Gestione aziendale: Logiche di Sistema
• ISO 19011: terminologia, principi e gestione programmi, requisiti della norma
• ISO 19011 - attività di audit (prima parte)
• Pianificazione, checklist e riunione di apertura (con esercitazione)
• Valutazione risultati esercitazione e discussione sulla giornata

II giornata

• ISO 19011 - attività di audit (seconda parte)
• Altri tipi di audit: audit di terza parte, audit congiunti e audit combinati
• Conduzione di un audit: riunione di apertura, le evidenze oggettive, osservazioni e non conformità, riunione di chiusura, rapporto finale (con esercitazione)
• Le azioni successive: ripetizione di un audit, sorveglianza, controllo delle azioni correttive (con esercitazione)
• Panoramica su certificazione ed accreditamento
• ISO 19011 - Criteri di qualificazione auditor ed elementi di comunicazione
• Gli albi professionali per gli auditor e il Codice di comportamento di un auditor qualificato

III giornata

• I sistemi di Gestione del Rischio: ISO 31000 principi termini e definizioni - La struttura di alto livello (HLS) delle norme ISO. Le norme della serie ISO 9000 (ISO 9000; ISO 9001; ISO 9004)
• Gap Analysis tra SGQ applicati e la nuova ISO 9001:2015. Analisi del Contesto nell’ambito dei SGQ inclusa identificazione delle parti interessate. Loro esigenze ed aspettative.
• Requisiti del sistema di gestione per la qualità: la norma ISO 9001 concetti ed i fondamenti della gestione dei rischi (minacce e opportunità) lungo tutta la catena di fornitura, le tecniche di analisi organizzativa, le valutazioni di efficacia dei processi.
• Gestione del cambiamento, L’efficace valutazione dei processi del SGQ, La gestione delle esclusioni dei requisiti, Il Ruolo delle Risorse e della Direzione; Analisi evoluta della Soddisfazione del cliente: norme collegate. Il ruolo del Sistema Informativo e delle informazioni documentate.
• Esame finale

Destinatari: 

Tutte le professioni.
 
Il Corso è rivolto a personale che riveste ruoli operativi nello sviluppo e mantenimento del Sistema di Gestione per la Qualità all'interno delle Aziende.
 
 
PREREQUISITI
Conoscenza della norma UNI EN ISO 9001:2015.
È consigliabile aver frequentato un corso introduttivo, o di aggiornamento, sulla norma ISO 9001:2015.

Durata: 

24 ore

Quota di iscrizione: 

500,00

La norma ISO definisce i requisiti minimi che il Sistema di Gestione per la Qualità di un'organizzazione deve dimostrare di soddisfare per garantire il livello di qualità di prodotto e servizio che dichiara di possedere con se stessa e con il mercato.
La norma ISO 9001 è oggi lo standard internazionale più conosciuto applicabile a qualsiasi organizzazione, indipendentemente dalla dimensione, dalla tipologia e dal settore economico di appartenenza.

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
• individuare le novità introdotte dalla norma, rispetto alla precedente edizione 2008, e comprendere le dinamiche per poter gestire i processi di conseguenza
• imparare ad adottare al meglio, nell’ambito quotidiano, il Ciclo PDCA (Plan-Do-Check-Act)
• imparare ad adottare la logica gestionale al risk based thinking.

Programma: 
  • Cosa si intende per SGQ
  • I 7 principi della ISO 9001:2015
  • L'analisi del contesto e delle parti interessate 
  • Il risk based thinking
  • Gli audit ISO 9001:2015
  • Le informazioni documentate 
  • Discussione e compilazione del questionario
Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 euro

Sono sempre più frequenti le notizie di atti vi violenza perpetrati ai danni di operatori sanitari durante l’esercizio della loro professione. Recentemente è stato istituito un Osservatorio permanente per la garanzia della sicurezza e per la prevenzione degli episodi di violenza ai danni degli operatori sanitari con l’obiettivo, tra l’altro, di proporre misure concrete che li mettano in sicurezza innalzando anche il livello di formazione rispetto alla gestione del rischio.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:

  • far conoscere le misure (strutturali e organizzative) che consentono la riduzione del rischio di comportamenti aggressivi e di atti di violenza contro gli operatori sanitari
  • far acquisire conoscenze e competenze per valutare, prevenire e gestire tali eventi
Programma: 
  • I rischi specifici connessi con l’attività svolta
  • I segnali di pericolo o di situazioni che possono condurre a episodi di violenza
  • Le metodologie per la prevenzione e la gestione delle situazioni di pericolo:

       - tecniche di de-escalation
       - protezione del contesto e degli altri utenti/operatori

  • Fattori specifici di insorgenza dell’aggressività e della violenza
  • Fattori di prevenzione e protezione:

       - misure tecnologiche
       - misure organizzative

Destinatari: 

Tutti gli operatori sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

E' universalmente condivisa l'opinione che una corretta gestione del rischio clinico in campo sanitario riduce in modo significatico i pericoli di errore per gli operatori con conseguente riduzione del rischio di danni per i pazienti. Il triage in pronto soccorso implica un processo valutativo-decisionale particolarmente delicato e complesso e il contesto in cui si sviluppa è particolarmente a rischio.

Obiettivi Formativi: 

Il corso intende rafforzare i contenuti essenziali del modello del triage globale e la motivazione degli operatori nella sua realizzazione e, attraverso il contributo di esperti del settore, promuovere la riflessione e il confronto tra operatori di diverse realtà nella prospettiva di una indispensabile diffusione della cultura della gestione del rischio.

Programma: 
  • La gestione del rischio clinico - basi teoriche
  • Gli strumenti di gestione del rischio (reattivi-proattivi)
  • La raccomandazione n°15
  • Le funzioni del Pronto Soccorso e la loro organizzazione
  • Il rischio clinico in Pronto Soccorso
  • Il triage e la sua organizzazione
  • Il rischio clinico e il triage
  • Riassunto della mattinata
  • Lavori di gruppo per realizzazione mandato
  • Analisi dei lavori di gruppo in plenaria
  • Riassunto della giornata e commento suggestioni emerse
  • Discussione e compilazione del questionario
Destinatari: 

Medici 
Infermieri

Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

100,00

La nuova norma UNI EN ISO 9001:2015 emessa a settembre 2015 ha approfondito alcuni aspetti che nella versione precedente erano solo impliciti. In particolare si evidenziano le novità legate a:
- introduzione accanto al termine “prodotti” del
termine “servizi”
- concetto di risk based thinking
- rischi e opportunità
- mantenimento e conservazione delle informazioni documentate
- conoscenza organizzativa
- analisi del contesto in cui opera l’azienda
Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di approfondire le competenze per:
• effettuare un’analisi dei rischi connessi ai processi
• realizzare la mappatura dei rischi
• applicare ai processi il concetto di risk based thinking (pensiero basato sul rischio)
• valutare rischi e opportunità

Programma: 

Primo giorno d’aula
• Breve ripasso delle novità introdotte dalla UNI EN ISO 9001:2015 rispetto alla precedente versione
• La nuova catalogazione della documentazione introdotta sulla base dei punti della norma
• Analisi del verbale di audit dell’ente certificatore per approfondimento di punti di forza e di debolezza

Formazione sul campo
• Prosecuzione della revisione di tutta la documentazione in uso con particolare attenzione ai processi trasversali

Secondo giorno d’aula
• Esempi di analisi del rischio e delle opportunità all’interno di processi assistenziali
• Esempi di analisi del rischio e delle opportunità all’interno di processi amministrativi
• Individuazione di obiettivi e indicatori per la valutazione dei rischi all’interno dei processi presi in considerazione

Formazione sul campo
• Prosecuzione della realizzazione della mappatura
dei rischi e delle opportunità nelle singole
Unità Operative/servizi in modo da coprire
tutti i processi principali

Terzo giorno d’aula
• Valutazione dei risultati ottenuti dall’analisi dei rischi e delle opportunità
• Questionario finale di valutazione dell’apprendimento e valutazione del percorso formativo

Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

12 ore d’aula
24 ore di formazione sul campo che vengono svolte nell'intermezzo della formazione in aula

Quota di iscrizione: 

150 (esente IVA)

Il D.Lgs. 231/2001, introduce per la prima volta nell’ordinamento italiano, la previsione di una responsabilità
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• informare i partecipanti dei contenuti e degli intendimenti del Decreto Legislativo 231/2001 “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche” al fine di prevenire comportamenti pregiudizievoli per sé e per l’azienda
Programma: 

• La responsabilità dell’ente
• Soggetti e modelli organizzativi dell’ente
• Sanzioni amministrative
• Sanzioni interdittive
• Comportamenti leciti e illeciti
• Analisi di casi
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Dirigenti e coordinatori sanitari e non

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Condividi contenuti