Ricerca Corsi

La gestione del paziente portatore di device pacemaker (PM) e defibrillatore impiantabile (ICD)

Date e luoghi: 
Diversi tipi di patologie (infarto, scompenso cardiaco, ipertensione ecc.) possono causare disturbi del ritmo cardiaco che possono manifestarsi sia con episodi di rallentamento (bradicardia) sia di accelerazione (tachicardia) della frequenza cardiaca. Una soluzione efficace per aiutare il cuore a mantenere un ritmo regolare, in particolare in caso di bradicardia, è l’impianto di un Pacemaker (PM).
Simile come forma, ma non come funzionalità e scopi è il Defibrillatore Impiantabile (ICD), dispositivo in grado di mantenere il cuore a un ritmo regolare in caso di bradicardia (esattamente come un PM) oppure di riportarlo al ritmo sinusale in caso di tachicardie, che sono potenzialmente fatali.
Alcuni studi hanno evidenziato che il defibrillatore impiantabile è il trattamento più efficace nel ridurre l’incidenza di morte cardiaca improvvisa nei pazienti affetti da tachiaritmie ventricolari minacciose (Zipes 1995).
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• far acquisire agli operatori sanitari le conoscenze necessarie per un’adeguata gestione dei pazienti portatori di pacemaker o ICD, nella fase pre e post procedura interventistica 
• formare gli operatori sanitari affinché sappiano effettuare educazione terapeutica al paziente portatore di device in procinto di dimissione

Programma: 
• Fisiopatologia cardiaca
• Il paziente portatore PM o ICD
• Gestione pre e post operatoria
• Educazione terapeutica al paziente portatore di PM o ICD
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Infermieri

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00