Ricerca Corsi

Gas medicinali e anestetici

Date e luoghi: 

I gas medicinali sono prodotti medicinali rientranti nell'ambito delle norme farmaceutiche e pertanto soggetti alle procedure di approvvigionamento e di qualità dei prodotti medicinali (standard di purezza previsti dalle Monografie della Farmacopea Ufficiale).
Secondo la nuova Direttiva 2007/47/CE entrata in vigore definitivamente a partire dal 21 marzo 2010 (recepita con il Decreto Legge n.37 del 25-01-2010), gli impianti di produzione gas medicali, vuoto ed evacuazione gas anestetici sono dispositivi medici (classe IIb - medio/alto rischio - gas medicinali e vuoto; classe IIa - medio rischio - evacuazione gas anestetici).
In base dalle normative in vigore tali impianti sono inoltre impianti a pressione soggetti sia alla manutenzione periodica secondo le indicazione fornite dai costruttori in quanto dispositivi medici, sia alle verifiche periodiche obbligatorie ai sensi del D.M. 329/04 in quanto impianti a pressione.
I requisiti di accreditamento indicano: - impianto di distribuzione dei gas medicali dotato di attacchi tali da evitare collegamenti accidentali - impianto di erogazione dei gas medicali sottoposto a manutenzione e verifica periodica secondo i protocolli prefissati - presenza di un piano per la manutenzione degli impianti di gas medicali, aspirazione endocavitaria ed evacuazione gas medicali secondo la norma UNI EN ISO 7396.
La UNI 11100:2011 (7-04-2011) richiede la definizione di procedure che il personale interno deve osservare per mantenere i requisiti definiti dalle UNI EN ISO 7396-1:2010 (11-03-2010) Impianti di distribuzione dei gas medicali compressi e per vuoto e dalle UNI EN ISO 7396-2 :2007 (4-10-2007) Impianti di evacuazione dei gas anestetici.
A fronte di questo nuovo panorama normativo si propone un evento formativo di tipo operativo che, confermando prassi attuate nella strutture sanitarie, illustra procedure di immediata applicazione.

Obiettivi Formativi: 
  • Apprendere il corretto utilizzo delle fonti gas medicinali (ossigeno, aria compressa, protossido di azoto , aspirazione endocavitaria) e dell’evacuazione gas anestetici.
  • Comprendere le sorgenti gas medicinali e le tipologie di distribuzione ed erogazione al paziente, in quanto dispositivi medici presenti in tutte le strutture sanitarie.
  • Saper attuare procedure conformi alle normative per assicurare continua disponibilità di questi prodotti medicinali tramite impianti di distribuzione o bombole.
Programma: 
  • Inquadramento generale
  • Tipi di gas medicinali
  • Descrizione impianti gas medicinali e vuoto e sistema di evacuazione gas anestetici
  • Utilizzo dei gas e dispositivi medici
  • Alimentazioni di emergenza dei reparti
  • Movimentazione delle bombole
  • Misure di contenimento dei rischi
  • Attività di gestione operativa
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00