Ricerca Corsi

Socio assistenziale

Il personale ausiliario si trova spesso in condizioni di dover sanificare e sterilizzare unità di degenza i cui pazienti sono isolati in quanto infetti. Occorre,pertanto, fornire al personale le competenze necessarie per effettuare il proprio lavoro in totale sicurezza per sè e per i degenti.

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:

  • attuare correttamente sanificazione, disinfezione e sterilizzazione
  • prevenire le infezioni ospedaliere
  • utilizzare correttamente disinfettanti, antisettici e DPI

Programma: 
  • Infezioni ospedaliere, cosa sono
  • Agenti responsabile delle infezioni ospedaliere
  • Fonti e vie di trasmissione
  • Prevenzione e sorveglianza
  • Isolamento e protezione
  • Misure di controllo: detersione, disinfezione e sterilizzazione
  • Disinfettanti e antisettici. caratteristiche e preparione delle soluzioni
  • Processo di sanificazione ambientale, disinfezione e sterilizzazione
  • DPI
  • Lavaggio delle mani
  • Confort alberghiero nelle unità di degenza
  • Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Personale ausiliario

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Il personale ausiliario si trova spesso in condizione di dover sanificare e sterilizzare unità di degenza i cui pazienti sono isolati in quanto infetti.
Occorre, pertanto, fornire al personale le competenze necessarie per effettuare il proprio lavoro in totale sicurezza per sé e per i degenti.
Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
• attuare correttamente sanificazione, disinfezione e sterilizzazione
• prevenire le infezioni ospedaliere
• utilizzare correttamente disinfettanti, antisettici e DPI

Programma: 

• Infezioni ospedaliere, cosa sono
• Agenti responsabili delle Infezioni Ospedaliere
• Fonti e vie di trasmissione
• Prevenzione e sorveglianza
• Isolamento e protezione
• Misure di controllo: detersione, disinfezione e sterilizzazione
• Disinfettanti e antisettici: caratteristiche e preparazione delle soluzioni
• Processo di sanificazione ambientale, disinfezione e sterilizzazione
• DPI
• Lavaggio delle mani
• Confort alberghiero nelle unità di degenza
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Personale ausiliario

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 (esente IVA)

Nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie vi è un elevato rischio di trasmissione di microrganismi patogeni a pazienti, operatori, visitatori, oggetti e ambiente. L’igiene ambientale, l’igiene della persona, la disinfezione dei presidi medici riutilizzabili e delle attrezzature sanitarie e, talvolta, il processo di sterilizzazione sono i fondamenti per evitare tale trasmissione e per controllare il rischio infettivo.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• aggiornare gli operatori sanitari sull’igiene ambientale, la disinfezione e la sterilizzazione
• formare il personale ausiliario sui principi di igiene e disinfezione ambientale e sterilizzazione
Programma: 
• Nozioni di igiene ambientale e sanificazione, decontaminazione e disinfezione
• Norme igieniche per la prevenzione delle infezioni ospedaliere
• Principi di sterilizzazione
• Esercitazione pratica
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Operatori Socio Sanitari
Ausiliari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Formare l’Operatore Socio Sanitario affinché sia in grado di assistere pazienti ortopedici e traumatizzati, soprattutto in caso di grossi interventi, è fondamentale per garantire sicurezza al paziente ed evitare complicanze post operatorie.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• permettere all’Operatore Socio Sanitario di acquisire competenze specialistiche in ambito ortopedico e traumatologico
Programma: 

• L’apparato locomotore: anatomia
• Nozioni di ortopedia
• Nozioni di traumatologia
• Assistenza al paziente ortopedico/traumatologico
• Mobilizzazione del paziente con il supporto del terapista della riabilitazione
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Operatori Socio Sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Sia in ambito ospedaliero sia extra-ospedaliero conoscere le modalità di base di approccio a una lesione cutanea è premessa fondamentale per un Operatore Socio Sanitario in grado di gestire le lesioni superficiali ed evitare eventuali infezioni crociate.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• fornire gli elementi necessari a una corretta gestione di una lesione cutanea e nello specifico di una ferita chirurgica
• far conoscere i prodotti terapeutici da utilizzare nelle lesioni cutanee in funzione dello stadio della lesione
Programma: 

• Cute e annessi cutanei
• Tipologie di lesioni cutanee
• Stadi di lesioni cutanee
• Medicazioni semplici
• Supporto al personale infermieristico nelle medicazioni complesse
• Tecniche di medicazione asettica
• Prodotti commercialmente in uso per le medicazioni
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Operatori Socio Sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

La nutrizione artificiale (alimentazione parenterale, NPT e alimentazione enterale) è un trattamento medico costituito dalla somministrazione di principi nutritivi che serve a prevenire o curare la malnutrizione in pazienti che, momentaneamente o permanentemente, non possono alimentarsi naturalmente.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• fornire conoscenze sulla gestione del paziente con nutrizione artificiale

Programma: 
• Fisiopatologia dell’apparato digerente
• La via enterale
• Gestione del paziente con nutrizione enterale
• La via parenterale
• Gestione del paziente con Nutrizione Parenterale Totale
• Nutrizione artificiale mista
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Infermieri
Operatori Socio Sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Saper allertare i soccorsi primari in ambito ospedaliero in autonomia è necessario per un Operatore Socio Sanitario al fine di poter garantire sicurezza al paziente.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• far acquisire all’Operatore Socio Sanitario conoscenze e competenze tecnico-specialistiche di primo soccorso in ambito ospedaliero e renderlo consapevole delle sue responsabilità
Programma: 

• Come allertare il soccorso sanitario
• Come garantire sicurezza al paziente
• Supporto al personale infermieristico
• La Rianimazione Cardio-Polmonare (RCP)
• La defibrillazione semi-automatica intraospedaliera
• Supporto psicologico al paziente e ai parenti
• La responsabilità dell’OSS nelle procedure di emergenza
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Operatori Socio Sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

L’assistenza infermieristica nel paziente con ictus cerebrale viene supportata spesso dall’Operatore Socio Sanitario. Conoscere la corretta mobilizzazione, supportare il paziente nel recupero delle sue condizioni di salute sono elementi necessari per garantire una migliore efficacia delle prestazioni sanitarie e rassicurare il malato.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• permettere all’Operatore Socio Sanitario di approfondire le conoscenze di base sull’assistenza infermieristica al paziente con ictus cerebrale in fase post acuta
Programma: 

• Il sistema nervoso centrale e periferico: anatomia e fisiologia
• Principali patologie del sistema nervoso centrale
• Principali patologie del sistema nervoso periferico
• L’ictus cerebrale
• Assistenza al paziente con ictus cerebrale in fase acuta
• Assistenza al paziente con ictus cerebrale in riabilitazione
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Operatori Socio Sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

La rilevazione dei parametri vitali è competenza infermieristica; ciò nonostante, se l’Operatore Socio Sanitario è adeguatamente formato, alcuni di questi possono essere dallo stesso rilevati in autonomia. Rilevarli e registrarli correttamente garantisce maggiore sicurezza agli operatori sanitari e al paziente.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• permettere all’Operatore Socio Sanitario di acquisire le conoscenze e le competenze tecnico-specialistiche per la rilevazione dei principali parametri vitali in autonomia
Programma: 
• Quali sono i parametri vitali
• Strumenti di rilevazione
• Tecnica di rilevazione
• Il dolore come parametro vitale
• Tecnica di rilevazione del dolore
• Registrazione del monitoraggio dei parametri vitali
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Operatori Socio Sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• organizzare/coordinare/concorrere al piano aziendale di gestione del rischio clinico
• definire/migliorare/promuovere il sistema di segnalazione, rilevazione e analisi dei dati relativi agli errori
• gestire correttamente gli eventi sentinella e gli eventi avversi anche attraverso adeguate competenze di tipo relazionale e di stile manageriale (leadership, comunicazione, capacità di ascolto)
• sviluppare la metodologia dell'audit clinicoassitenziale e applicare rassegne di mortalità e morbidità
• coordinare l’analisi, la progettazione e la valutazione di processi e procedure nelle strutture aziendali considerando l’interazione del fattore umano con le altre dimensioni del sistema
• svolgere audit clinici e implementare l’utilizzo delle pratiche per la qualità delle cure e la sicurezza del paziente
• elaborare, sperimentare e valutare modelli gestionali innovativi per quanto concerne il rischio clinico e la sicurezza del paziente
• promuovere e mantenere una comunicazione adeguata e trasparente sugli errori, presidiare una cultura della responsabilità vs una “cultura della colpa”.
Programma: 
Primo giorno
Modulo 1
Teamwork e comunicazione: creare un gruppo, cooperare e lavorare in gruppo, sviluppare capacità di ascolto e comunicazione
Modulo 2
Analisi e gestione degli eventi avversi
Secondo giorno
Modulo 3
Metodi e dati per l’identificazione dei criteri di sicurezza e qualità dell’assistenza: scrittura di un report per la definizione del profilo di rischio di un area clinica ospedaliera
Modulo 4
Le problematiche specifiche di qualità e sicurezza delle diverse aree cliniche: dalle evidenze alla implementazione delle soluzioni. La teoria e la pratica: visita sul campo condotta in piccoli gruppi specializzati per area di interesse 
Terzo giorno
Modulo 5
Metodi e strumenti per la prevenzione del rischio e per l’implementazione di azioni di miglioramento della qualità: scrivere una proposta di piano operativo aziendale per l’implementazione delle pratiche per la qualità e la sicurezza delle cure in un’area clinica ospedaliera. Individuazione di tempi e indicatori di efficacia
Modulo 6
Riassunto del corso, definizione del mandato, definizione dei tempi di svolgimento del mandato, descrizione delle modalità di espletamento della formazione sul campo, definizioni dei tempi di verifica, questionario ECM
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie, biomediche, politecniche

Durata: 

24 ore d’aula
32 ore di formazione sul campo

Quota di iscrizione: 

250,00 euro (esente IVA) per la parte d’aula
200,00 euro (esente IVA) per la parte sul campo

Note: 
CREDITI ECM 24 per la parte d’aula 32 per la parte sul campo in Regione Lombardia 16 per la parte sul campo in Regione Piemonte
Condividi contenuti