Ricerca Corsi

Sicurezza

Area Sicurezza

Il nuovo testo unico sulla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs. 81/08, che sostituisce e implementa il D.Lgs. 626/1994), ha confermato aspetti del precedente decreto rispetto alla formazione del personale e ha introdotto nuovi obblighi per i datori di lavoro e i lavoratori. In particolare la normativa vigente obbliga il datore di lavoro a formare e informare il personale dipendente in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.
Per gli impiegati amministrativi questi rischi sono in particolare quelli legati all’attività svolta con i videoterminali.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di assolvere all’obbligo imposto al datore di lavoro per la formazione sulla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro (artt. 36, 37, 73, 177 D.Lgs.81/08).
In particolare il corso è finalizzato a fornire ai lavoratori competenze in relazione a:

  • Misure applicabili al posto di lavoro, in base all’analisi dello stesso di cui all’articolo 174 del D.Lgs. 81/08
  • Modalità di svolgimento dell’attività
  • Protezione degli occhi e della vista
  • Uso appropriato di impianti e apparecchiature elettriche
  • Condizioni di impiego delle attrezzature
  • Situazioni anormali prevedibili
  • Corrette posture
  • Elementi base di comunicazione con l’utente
Programma: 
  • Note interpretative del D.Lgs. 81/08
  • Condizioni di lavoro al Videoterminale VDT
  • Ergonomia del posto di lavoro al Videoterminale VDT
  • Illuminotecnica
  • Microclima
  • Rischio elettrico
  • Rischio incendi e piano di emergenza
  • Rischio rumore: la concentrazione
  • Altri rischi
  • Primo soccorso sanitario
  • Fattori psicologici
  • Sorveglianza sanitaria
  • Comunicazione
  • Rapporto con gli utenti e con i colleghi: cosa fare e cosa non fare
  • Sopralluogo in azienda
  • Compilazione del questionario
Destinatari: 

Tutte le categorie professionali che, nello svolgimento delle loro mansioni, trascorrono almeno 20 ore settimanale a videoterminale.

Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

120,00

Il D.lgs. 81/08 all’art. 37 richiama il datore di lavoro al dovere di informare e formare i propri collaboratori in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro. L’art 46 del medesimo decreto in particolare tratta il tema della prevenzione incendi. L’art. 46 stesso rimanda in particolare al Decreto del Ministro degli interni del 10 marzo 1998 atto a disciplinare la Prevenzione antincendio nei luoghi di lavoro. L’art.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di assolvere all’obbligo di formazione imposto dal datore di lavoro per la formazione degli addetti antincendio (art. 37, 46 D.Lgs. 81/08). In particolare il corso è finalizzato a trasmettere le conoscenze relative alle procedure e agli interventi per la prevenzione incendi, alla protezione antincendio, alle procedure da adottare in caso di incendio.

Programma: 
  1. L’INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI
  • Principi sulla combustione e l’incendio
  • Sostanze estinguenti
  • Triangolo della combustione
  • Principali cause di un incendio
  • Rischi alle persone in caso di incendio
  • Principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi
  1. PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO
  • Principali misure di protezione contro gli incendi
  • Vie di esodo
  • Procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme
  • Procedure per l’evacuazione
  • Rapporti con i vigili del fuoco
  • Attrezzature ed impianti di estinzione
  • Sistemi di allarme
  • Segnaletica di sicurezza
  • Illuminazione di emergenza
  1. ESERCITAZIONI PRATICHE
  • Presa visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi
  • Presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale
  • Esercitazioni sull’uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti
Destinatari: 
  • Datori di lavoro
  • Lavoratori designati dal datore di lavoro alla gestione delle emergenze
Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

200,00

Il Nuovo Testo Unico sulla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro (D. Lgs. 81/08) ha confermato, relativamente alla formazione/informazione degli addetti e responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, il processo sancito il 26/01/06 in sede di Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie autonome di Trento e di Bolzano. In particolare la vigente normativa prevede una formazione articolata su 3 moduli:
Modulo A: modulo di base obbligatorio per RSPP e ASPP

Obiettivi Formativi: 

Modulo A

  • Acquisire conoscenze relative alla normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro
  • Acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai loro compiti, alle loro responsabilità e alle funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori
  • Acquisire elementi di conoscenza relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione per eliminarli o ridurli, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del documento di valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze
  • Acquisire elementi di conoscenza relativi alle modalità con cui organizzare e gestire un Sistema di Prevenzione aziendale

Modulo B

  • Acquisire conoscenze relative ai fattori di rischio e alle misure di prevenzione e protezione presenti negli specifici comparti
  • Acquisire capacità di analisi per individuare i pericoli e quantificare i rischi presenti negli ambienti di lavoro del comparto
  • Contribuire alla individuazione di adeguate soluzione tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza per ogni tipologia di rischio
  • Contribuire ad individuare per le diverse lavorazioni del comparto, gli idonei dispositivi di protezione individuali (DPI)
  • Contribuire ad individuare i fattori di rischio per i quali è prevista la sorveglianza sanitaria

Modulo C
Integra il percorso formativo dei responsabili SPP al fine di sviluppare le capacità gestionali e relazionali e di far loro acquisire elementi di conoscenza su:

  • Sistemi di gestione della sicurezza
  • Organizzazione tecnico-amministrativa della prevenzione
  • Dinamiche delle relazioni e della comunicazione
  • Fattori di rischio psico-sociali ed ergonomici
  • Progettazione e gestione dei processi formativi aziendali
Programma: 

Modulo A

  • Sistema legislativo: esame delle normative di riferimento
  • Soggetti del Sistema di Prevenzione aziendale: compiti, obblighi e responsabilità civili e penali
  • Sistema Pubblico della Prevenzione
  • Criteri e strumenti per l’individuazione dei rischi
  • Documento di valutazione dei rischi
  • Classificazione dei rischi in relazione alla normativa
  • Rischio incendio ed esplosione
  • Valutazione dei rischi specifici
  • Ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio

Modulo B

  • Rischi legati alla presenza di cancerogeni e mutageni
  • Rischi chimici
  • Rischi biologici e fisici
  • Rischi legati all’organizzazione del lavoro
  • Rischio infortuni
  • Rischio esplosioni
  • Sicurezza antincendio
  • Dispositivi di protezione individuale (DPI)

Modulo C

  • Organizzazione e sistemi di gestione
  • Sistema delle relazioni e della comunicazione
  • Rischi di natura psiocosociale
  • Rischi di natura ergonomica
  • Ruolo dell’Informazione e della Formazione
Destinatari: 
  • RSPP e ASPP di tutti i settori ATECO in particolare di ATECO 7
Durata: 

Modulo A: 28 ore
Modulo B: da 12 a 68 ore
Modulo C: 24 ore

Quota di iscrizione: 

Modulo A:  500,00
Modulo B:  75,00 ogni 4 ore di formazione
Modulo C: 380,00

Il nuovo testo unico sulla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs. 81/08, già modificato dal D.Lgs. 106/2009), ha confermato aspetti del precedente decreto 626/1994 rispetto alla formazione del personale, introducendo nuovi e più cogenti obblighi per tutti gli attori della prevenzione: dal datore di lavoro ai lavoratori. In particolare la normativa vigente obbliga il datore di lavoro, i dirigenti ed i preposti a formare ed informare il personale dipendente in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di assolvere all’obbligo di informazione e formazione a carico del datore di lavoro per la formazione sulla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro (art. 36, 37, D.Lgs. 81/08). In particolare il corso è finalizzato a trasmettere le conoscenze relative ai rischi di esposizione professionale esistenti nel luogo di lavoro e la loro prevenzione; all’utilizzo corretto dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI); alla corretta gestione dell’emergenza.

Programma: 


  • Test di verifica delle conoscenze preventive

  • Presentazione del D. Lgs. 81/08

  • Attori dei processi di tutela salute e sicurezza negli ambienti di lavoro: responsabilità e competenze

  • Definizione rischio infortuni e malattie professionali: modalità attuative per evitarli

  • Ambiente di lavoro (microclima, servizi igienico-assistenziali, attrezzature, spazi a disposizione)

  • Direttiva macchine n. 2006/42/CE - cenni

  • Dispositivi di protezione individuale (DPI): classificazione, tipologie, matrice di assegnazione di DPI

  • Piano di emergenza e primo soccorso - cenni

  • Segnaletica di sicurezza

  • Tutela lavoratrici madri e puerpere: D. Lgs. n. 151/2001

  • Rischi lavoro correlati:


  1. rischio incendio ed esplosione ATmopheres EXplosibles (Atex)

  2. rischio biologico

  3. rischio chimico e cancerogeno

  4. rischio da esposizione a Video Terminali (VDT)

  5. rischio Movimentazione Manuale dei Carichi, vibrazione e movimenti ripetuti

  6. rischio elettrico

  7. rischio da radiazioni ionizzanti e non

  8. rischio laser

  9. rischio da esposizione a rumore

  10. rischio da lavoro notturno

  11. rischio da attività particolarmente usuranti

  12. rischio da stress lavoro-correlato


  • Compilazione del questionario
Destinatari: 

  • Tutto il personale dipendente
Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

100,00

Condividi contenuti