Ricerca Corsi

6

Come da D.Lgs. 502/92 l’organizzazione ospedaliera attuale è divenuta dipartimentale. A ogni singolo dipartimento afferiscono più Unità Operative, semplici o complesse, all’interno del quale si eroga assistenza diretta al paziente. Il buon coordinamento della singola Unità Operativa porta all’erogazione di prestazioni sanitarie di elevata qualità.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• fornire embrionali competenze organizzative e gestionali specifiche sviluppando le capacità di programmazione e gestione del lavoro e di gestione del personale all’interno di una Unità Operativa
Programma: 
• L’organizzazione delle aziende sanitarie: modelli organizzativi e gestionali
• Management di una azienda sanitaria
• Strumenti e metodi di programmazione del lavoro
• Strumenti e metodi di gestione del lavoro
• Strumenti e metodi di gestione del personale
• Tecniche di comunicazione
• L’esercizio della leadership
• Turnistica
• Test ECM
Destinatari: 

Coordinatori 
Dirigenti

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

La riunione rappresenta uno strumento essenziale nella vita operativa aziendale: l’esigenza di coinvolgere il personale nei processi decisionali aziendali, creando un maggiore coinvolgimento, l’intensificarsi di attività interfunzionali, le necessità di comunicazioni efficaci e dirette, sono esempi che evidenziano l’importanza di saper organizzare e condurre le riunioni.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di sensibilizzare i partecipanti allo sviluppo delle proprie capacità organizzative e di leadership per rendere le riunioni altamente produttive e motivanti. In particolare gli obiettivi sono:
• prendere coscienza dell’importanza della pianificazione della riunione valutando tutti i dettagli che devono essere presi in considerazione 
• sviluppare una cultura della riunione intesa come senso comune di responsabilità nel raggiungere gli obiettivi prefissati
• definire i criteri di valutazione del successo di ogni riunione
• rafforzare la propria leadership nella conduzione della riunione passando da una leadership direttiva ad una flessibile
• sviluppare tecniche efficaci di comunicazione e di conduzione riunione (es. ascolto attivo, sintesi, riformulazione)
Programma: 
• Introduzione: cultura aziendale sulle riunioni. Il meeting inteso come investimento aziendale produttivo
• La cultura della riunione: come sviluppare una cultura comune sulla riunione
• Tipo di riunioni: classificazione delle riunioni in informative, creativo-decisionali e formative.
Esigenza di strutture diverse e leadership flessibile a seconda del tipo di riunione
• Fasi operative che precedono la riunione: definizione degli obiettivi che devono essere raggiunti.
Preparazione e struttura della riunione. 
“Check list” di tutte le fasi organizzative che devono essere preventivamente curate (sala riunioni, mezzi audiovisivi, materiali da consegnare, ordine del giorno, assegnazione lavori ad alcuni partecipanti ecc.)
• Conduzione riunione e gestione psicologica del gruppo: creare un clima favorevole, stimolare la partecipazione, tenere le redini della discussione, gestire le situazioni problematiche che si presentano, gestire il dibattito e le obiezioni
• Chiusura della riunione: dare concretezza al lavoro svolto attraverso un piano d’azione sintetico e specifico (chi deve fare, cosa, quando) 
• Attività post-riunione: assicurare attraverso un’opportuna verifica del piano d’azione che gli obiettivi formulati siano effettivamente raggiunti
• Test ECM
Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Ogni giorno gli operatori sanitari e amministrativi delle strutture ospedaliere e sanitarie sono in contatto con l’utenza. Migliorare la comunicazione sia con il paziente sia con la famiglia può certamente rendere un beneficio al paziente, facilitandone il percorso di guarigione.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• fare acquisire conoscenze teoriche, pratiche e aggiornamenti in tema di:
- elementi generali della comunicazione interpersonale
- modello della comunicazione non verbale
- creare una relazione empatica con il paziente
- instaurare una relazione corretta con la famiglia
- aggiornare il proprio comportamento relazionale
Programma: 
• Modelli e tipi di comunicazione
• Stereotipi, pregiudizi e schemi di tipizzazione
• Ruoli
• Comunicazione e relazione d’aiuto
• Stress e burn-out
• Compilazione del questionario
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie e non

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Il D.Lgs. 231/2001, introduce per la prima volta nell’ordinamento italiano, la previsione di una responsabilità personale e diretta dell’ente collettivo, sia esso un’associazione (riconosciuta o meno), un ente pubblico o una società, per la commissione di reati da parte delle persone fisiche ad esso legate, che hanno agito nell’interesse dell’ente.

Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• informare i partecipanti dei contenuti e degli intendimenti del Decreto Legislativo 231/2001 "Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche” al fine di prevenire comportamenti pregiudizievoli per sé e
per l’azienda 
Programma: 

• La responsabilità dell’ente
• Soggetti e modelli organizzativi dell’ente
• Sanzioni amministrative
• Sanzioni interdittive
• Comportamenti leciti e illeciti
• Analisi di casi
• Test ECM

Destinatari: 

Dirigenti e coordinatori

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Il D.Lgs. 196/2003 intende garantire che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personalee al diritto alla protezione dei dati personali. 
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• informare i partecipanti dei contenuti, degli intendimenti e, soprattutto delle ricadute nella vita lavorativa di tutti i giorni del Decreto Legislativo 196/2003 - “Codice in materia di protezione dei dati personali” al fine di prevenire comportamenti pregiudizievoli per il paziente/ utente, per sé e per l’azienda
Programma: 

• Diritti dell’interessato
• Regole per il trattamento dei dati sensibili
• Titolari, responsabili e incaricati del trattamento
• Sicurezza dei dati e dei sistemi di trattamento
• Violazioni e sanzioni
• Analisi di casi
• Test ECM

Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

I rapporti umani sono spesso complessi e difficili.
Particolarmente in ambito sanitario esistono situazioni di disagio di fronte a pazienti che vengono percepiti come “difficili” o a situazioni che non ci si ritene all’altezza di affrontare. Il paziente “difficile” solitamente è quello la cui patologia comporta forti implicazioni psicologiche, come per esempio, il paziente oncologico.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• far conoscere gli strumenti necessari alla gestione dei conflitti con pazienti “difficili”
• insegnare a relazionarsi correttamente con gli altri nelle diverse situazioni conflittuali “difficili”
• far acquisire metodi e strumenti, per educarsi al controllo della rabbia e dell’aggressività
Programma: 

• La comunicazione efficace
• La gestione dei conflitti
• Il controllo della rabbia e dell’aggressività
• Come comunicare notizie difficili
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Negli ultimi decenni i sistemi sanitari occidentali si sono trovati ad affrontare numerose difficoltà derivanti dal radicale mutamento della società (sempre più esigente in tema di salute, caratterizzata dalla prevalenza delle fasce di età avanzata e quindi delle patologie croniche), dalla rapida evoluzione delle conoscenze mediche e della tecnologia, dalle risorse economiche disponibili sempre più contenute. Le profonde trasformazioni in atto nell'organizzazione ospedaliera hanno messo in evidenza l&

Obiettivi Formativi: 
Il corso, partendo da un inquadramento normativo e giurisprudenziale, si propone di accrescere le conoscenze in tema di accuratezza, completezza, integrazione, utilità e utilizzo del documento sanitario integrato.
Programma: 
  • Introduzione del corso
  • Documentazione sanitaria, Clinical Governanc e Accountability
  • Quadro normativo
  • Qualità della documentazione sanitaria
  • Flussi informativi e documentazione sanitaria
  • Il Direttore Sanitario ed il Documento Sanitario integrato
  • Il Coordinatore e il Documento Sanitario integrato
  • Valore etico e qualità della documentazione sanitaria
  • Documentazione sanitaria ed il contenzioso
  • Documentazione sanitaria e l’Autorità Giudiziaria
  • Conservazione della documentazione sanitaria
  • Documentazione sanitaria e ricerca
  • Considerazioni finali
  • Test ECM
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie, biomediche, politecniche

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Specifiche norme dell’Unione Europea stabiliscono i principi generali in materia di protezione sanitaria del paziente contro i pericoli delle radiazioni ionizzanti connesse alle esposizioni mediche.
A tal fine è stato pubblicato in Italia il D.Lgs. 187/2000. I principali cardini della radioprotezione sono i seguenti:
- giustificazione dell’indagine
- ottimizzazione del punto di vista tecnico
- limitazione delle dosi

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di aggiornare le conoscenze radio protezionistiche dei medici che saltuariamente sono coinvolti nell’impiego di radiazioni ionizzanti, al fine specifico di proteggere adeguatamente le persone sottoposte a prestazioni curative o indagini diagnostiche, individuali e collettive, che implichino l’uso di tali radiazioni

Programma: 
  • I rischi da radiazione e dosimetria
  • La radioprotezione
  • Le pratiche radiologiche che richiedono speciale attenzione 
  • La gestione del paziente e sua radioprotezione
  • Radiodiagnostica 1:
    • raggi x
    • elementi di tecnica radiologica
    • scelta ed uso di apparecchiature per radiodiagnostica
  • Radiodiagnostica 2:
    • dosimetria e fattori che influenzano le dosi di radiazione
  • Radiodiagnostica 3
    • assicurazione e controllo di qualità
    • qualità dell’immagine in rapporto alla dose
Destinatari: 

Medici che svolgono attività complementari

Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

130,00

Specifiche norme dell’Unione Europea stabiliscono i principi generali delle radiazioni di soggetti sottoposti a esposizioni radianti per indagini di carattere medico. A tal fine è stato pubblicato in Italia il D.Lgs. 187 del 2000. I principali cardini della radioprotezione sono i seguenti: 
• giustificazione dell’indagine
• ottimizzazione del punto di vista tecnico
• limitazione delle dosi.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di migliorare le conoscenze radioprotezionistiche dei tecnici sanitari di radiologia medica che sono coinvolti nell’impiego di radiazioni ionizzanti, al fine specifico di proteggere adeguatamente le persone sottoposte a prestazioni curative o indagini diagnostiche, individuali e collettive, che implichino l’uso di tali radiazioni.
Programma: 
  • Dose al paziente in diagnostica medica
  • Controlli di qualità in computed radiography
  • TC multistrato: tecnologia, dose al paziente e qualità dell’immagine
  • Nuova catena dell’imaging radiologico: RIS, PACS, SIO
  • Pratiche radiologiche che richiedono speciale attenzione
  • Fluoroscopia e fluoroscopia digitale
  • Assicurazione di qualità in radioterapia
  • Radioterapia e radiobiologia
  • Tecniche speciali in radioterapia
  • Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Tecnici Sanitari di Radiologia Medica (TSRM)

Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

130

Le infezioni ospedaliere sono la complicanza più frequente e grave dell’assistenza sanitaria. Si definiscono così infatti le infezioni insorte durante il ricovero in ospedale, o dopo le dimissioni del paziente, che al momento dell’ingresso non erano manifeste clinicamente, né erano in incubazione. 
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• trasmettere nozioni circa la situazione epidemiologica relativamente al fenomeno ICA
• trasmettere nozioni circa l’organizzazione, le attività e le strategie in merito alla prevenzione e al controllo delle ICA
• far acquisire consapevolezza sulle responsabilità legali in merito a tale tematica
• far acquisire competenze di analisi e risoluzione di problemi che si possono presentare nei diversi contesti assistenziali
Programma: 
• Epidemiologia delle ICA
• Il rischio infettivo e le strategie di prevenzione e controllo
• Risk Management e rischio infettivo
• Le responsabilità dei professionisti
• Il ruolo del medico infettivologo nelle strategie di prevenzione e le consulenze
• Il ruolo del microbiologo
• Le risorse e l’organizzazione per la prevenzione delle ICA: competenze, ruoli
• Le attività di controllo
• La sorveglianza
• Lavori di gruppo su gestione del rischio infettivo
• Lavori di gruppo su indagini epidemiologiche
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Condividi contenuti