Ricerca Corsi

4

Negli ultimi anni si è assistito a un progressivo aumento delle cause di responsabilità medica e tra queste, anche di quelle relative alla responsabilità dell'équipe medica.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:

  • garantire l'acquisizione di specifiche competenze in relazione alle conseguenze per l'intera équipe medica derivanti dalla commissione di errori in ambito sanitario
  • aumentare la sensibilità al tema, in un'ottica di prevenzione e rispetto delle regole del sistema e dunque di miglioramento della qualità.
Programma: 
  • responsabilità civile dell'azienda sanitaria  e del sanitario
  • colpa grave e lieve alla luce delle recenti leggi (L.24 del 2017 Gelli Bianco
  • responsabilità colposa dell'équipe medica e principio dell'affidamento 
  • analisi casi giurisprudenziali
  • discussione e compilazione del questionario
Destinatari: 

Medici
Infermieri
Fisioterapisti
Tecnici sanitari di radiologia medica
Tecnico sanitario di laborario biomedico

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 euro

Il rapporto medico è quella particolare relazione che si instaura tra un medico (o, usando una espressione di più ampio respiro, un professionista sanitario) ed un paziente a partire da uno stato di malattia di quest’ultimo e che è caratterizzata da specifici doveri e diritti morali e giuridici. È un rapporto asimmetrico in cui la parte più vulnerabile è il paziente, il quale è dipendente dalla competenza e dal potere del medico.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di fornire conoscenze e strategie per la migliore gestione del paziente e facilitare un clima di lavoro fautore di benessere psicofisico per il paziente e di conseguenza per il personale sanitario imparando a gestire le emozioni dell'operatore.

Programma: 

• Storia e trasformazione del rapporto personale sanitario-paziente e famiglia del paziente
• Relazione medico-paziente: un rapporto in crisi
• Medico, infermiere, personale sanitario: Avere una buona relazione con il paziente e la sua famiglia
• Il ruolo del rapporto personale sanitario- paziente sulla compliance del paziente, sull’esito delle terapie e sul benessere psicologico del paziente
• Discussione e compilazione del questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri
Operatori Socio Sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 euro

Nella pratica clinica quotidiana il professionista sanitario, interfacciandosi con gli assistiti, deve mandatoriamente affrontare una questione imprescindibile, quale  è quella della corretta acquisizione di un consenso informato al trattamento che verrà posto in essere nei confronti dell'utente medesimo.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di

  • fornire agli infermieri le conoscenze etico-giuridico-deontologiche per l'acquisizione del consenso informato nella pratica assistenziale

Programma: 
  • I principi giuridici del consenso informato
  • L'autonomia della persona 
  • Il consenso informato nella pratica assistenziale
  • Discussione e compilazione del questionario
Destinatari: 

Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 euro

Le Infezioni Ospedaliere rappresentano un elemento importante per la definizione della qualità dell’assistenza e continuano a costituire un’importante causa di morbosità, mortalità e costi prevenibili per il Sistema Sanitario. Nonostante la riduzione della durata e del numero di ricoveri e le ampie conoscenze disponibili in materia, in termini sia di fattori di rischio, sia di metodi appropriati di prevenzione, la frequenza delle Infezioni Ospedaliere non è generalmente in declino. A questo si aggiunga la resistenza dei microrganismi agli antibiotici.

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
- migliorare le conoscenze, degli operatori, attraverso l’aggiornamento sulle infezioni nosocomiali
- migliorare la prevenzione delle infezioni ospedaliere nella pratica clinica e assistenziale
- illustrare le indicazioni operative apportate dal Decreto DGS Regione Lombardia Np7 del 14/02/2014 sulle principali misure da adottare nella pratica clinica ed assistenziale per il controllo delle infezioni correlate all’assistenza causate da CPE.

Programma: 

- Definizione di infezioni ospedaliere, comunitarie e correlate all’assistenza
- Sorgenti fonti e fattori di rischio
- Sistemi di rilevazione e monitoraggio: la Sorveglianza attraverso il monitoraggio
- Linee Guida CDC Atlanta
- Linee Guida OMS (Clean Care is Safer Care)
- Linee Guida del 14/2/2014: documento di indirizzo per il controllo della diffusione delle infezioni da Enterobacteriaceae produttrici di carbapenemasi (CPE)
- Promozione dell’igiene delle mani come principale misura per ridurre le infezioni correlate all’assistenza: acquisizione abilità nelle tecniche per l’igiene e l’antisepsi delle mani
- Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 euro

La farmacologia è una branca della medicina che studia la composizione, le azioni, l’assorbimento, il metabolismo e l’escrezione di sostanze chimiche introdotte negli organismi viventi. È ovvio che le prescrizioni vengono eseguite dai medici, tuttavia i progressi di questi ultimi anni hanno consentito la messa a punto di trattamenti sempre più efficaci, ma anche sempre più impegnativi, soprattutto per gli infermieri.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di formare gli operatori sanitari affinché conoscano le azioni farmacologiche, le indicazioni, le modalità di somministrazione, gli effetti collaterali dei principali farmaci utilizzati in emergenza e i controlli da effettuare sui pazienti in terapia.

Programma: 
  • Farmacologia e farmacodinamica
  • I principali farmaci in emergenza
  • Azioni farmacologiche
  • Indicazioni terapeutiche
  • Modalità di preparazione e vie di somministrazione
  • Effetti collaterali e monitoraggio del paziente
  • Analisi di casi clinici
  • Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 euro

Il Testo Unico sulla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro (D. Lgs. 81/2008, già modificato dal D. Lgs. 106/2009), ha confermato aspetti del precedente decreto 626/1994 rispetto alla formazione del personale introducendo nuovi e più cogenti obblighi per tutti gli attori della prevenzione: dal datore di lavoro ai lavoratori.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone assolvere all’obbligo di formazione imposto dal datore di lavoro per la formazione sulla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro (artt. 36, 37, 227, 278 D.Lgs. 81/08). In particolare il corso è finalizzato a fornire ai lavoratori competenze in merito a:

  • dati ottenuti attraverso la valutazione del rischio e ulteriori informazioni ogni qualvolta modifiche importanti sul luogo di lavoro determinino un cambiamento di tali dati;
  • informazioni sugli agenti chimici pericolosi presenti sul luogo di lavoro, l'identità degli agenti, i rischi per la sicurezza e la salute, i relativi valori limite di esposizione professionale e altre disposizioni normative relative agli agenti;
  • formazione ed informazioni su precauzioni ed azioni adeguate da intraprendere per proteggere loro stessi ed altri lavoratori sul luogo di lavoro;
  • accesso ad ogni scheda dei dati di sicurezza messa a disposizione dal responsabile dell'immissione sul mercato ai sensi dei decreti legislativi 3 febbraio 1997, n. 52, e 14 marzo 2003, n. 65, e successive modificazioni
  • i rischi per la salute dovuti agli agenti biologici utilizzati;
  • le precauzioni da prendere per evitare l'esposizione;
  • le misure igieniche da osservare;
  • la funzione degli indumenti di lavoro e protettivi e dei dispositivi di protezione individuale ed il loro corretto impiego;
  • le procedure da seguire per la manipolazione di agenti biologici del gruppo 4;
  • il modo di prevenire il verificarsi di infortuni e le misure da adottare per ridurne al minimo le conseguenze.
Programma: 

Rischio chimico
• Cosa prevede il D.Lgs. 81/08 nonché vigenti normative internazionali sulle sostanze chimiche
• Principi generali di tossicologia
• Gli agenti chimici e gli effetti sull’uomo
• Inalazione, ingestione, assorbimento cutaneo
• La valutazione e il controllo dei livelli di esposizione
• I combustibili - i comburenti
• La classificazione delle sostanze chimiche: etichettatura e indicazioni di sicurezza
• Le frasi di rischio e i consigli di prudenza
• Le misure di protezione collettiva
• Dispositivi di protezione individuale (DPI): classificazione, tipologie, matrice di assegnazione DPI
• Esempi pratici di corretto utilizzo del corretto utilizzo dei DPI
• Manutenzione, pulizia e controllo dei DPI
• La sorveglianza sanitaria
• Caratteristiche degli ambienti di lavoro e relative condizioni microclimatiche con particolare attenzione altresì ai servizi igienico assistenziali e alle relative precauzioni di pulizia/sanificazione
• Come prevenire l’inquinamento ambientale
• I rifiuti: modalità di raccolta, trattamento, smaltimento
• Piano di emergenza: cosa fare per evitare che si determini un’emergenza
• Direttiva macchine CE - cenni
• Nozioni di primo soccorso: cosa fare e cosa non fare
Rischio biologico
• Classificazione del rischio
• Gli agenti biologici e gli effetti sull’uomo
• Modalità di infezione
• La valutazione e il controllo dei livelli di esposizione
• Le misure e cautele di prevenzione in relazione alla classe di rischio
• Le misure di protezione collettiva e igiene
• Modalità di disinfezione in ambienti potenzialmente contaminati
• Dispositivi di protezione individuale (DPI): classificazione, tipologie, matrice di assegnazione di DPI
• Esempi pratici di corretto utilizzo dei DPI
• Manutenzione, pulizia e controllo dei DPI
• Gli atti conseguenti all’infortunio a rilevanza biologica
• La sorveglianza sanitaria

Destinatari: 

Tutti i lavoratoi esposti al rischio

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

100,00 euro

In ambito di U.E. si rilevano statistiche secondo cui il 30% della forza lavoro accusa o ha accusato dolori alla schiena (rachide) e dolori agli arti superiori ed inferiori correlati alla movimentazione manuale di carichi.
Nella movimentazione di un carico, tra cui si può comprendere anche il paziente non autosufficiente di struttura sanitaria, agire da soli compiendo movimenti non corretti può essere pericoloso per il rachide, nonché a seconda della tipologia di movimento, degli arti superiori e/o inferiori.

Obiettivi Formativi: 

Assolvere all’obbligo di formazione imposto dal datore di lavoro per la formazione sulla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro (artt. 36, 37, 169 D.Lgs. 81/08). In particolare il corso è finalizzato a mostrare le attrezzature e le tecniche adeguate in merito alle corrette manovre e procedure da adottare nella movimentazione manuale dei carichi.

Programma: 
  • La movimentazione manuale dei carichi come fattore di rischio
  • Cosa prevede il D.Lgs.81/08
  • Obblighi dei datori di lavoro, dei dirigenti, dei preposti e dei lavoratori
  • I Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza
  • La colonna vertebrale: le possibili alterazioni
  • Valutazione del rischio sulla movimentazione manuale dei carichi
  • valutazione del rischio da movimenti ripetuti degli arti superiori
  • Gli ausili per la movimentazione dei pazienti
  • Consigli per una corretta movimentazione
  • Esercitazioni pratiche
  • Discussione e compilazione del questionario
Destinatari: 

Tutti i lavoratori esposti al rischio

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

100,00 euro

Tutti coloro che hanno frequentato il corso BLS-D da 8 ore hanno la necessità, prevista dalla normativa, di aggiornare ogni 2 anni le proprie competenze in particolare per quel che concerne gli aggiornamenti delle linee guida dell'Italian Council Resuscitation e la corretta esecuzione pratica.

Obiettivi Formativi: 

Aggiornare le nozioni per l’esecuzione di manovre rianimatorie di base con l’ausilio di un DAE.

Programma: 
  • Ripasso della teoria sulla rianimazione cardio polmonare e defibrillazione precoce
  • Aggiornamento sulle nuove linee guida IRC
  • Prove pratichwe a due soccorritori sulle sequenze BLS-D su manichino
  • Tecniche di RCP nel paziente adulto: posizione laterale di sicurezza
  • Sequenze BLS-D valutazione/azione e tecniche per la disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo
  • Prove pratiche a due soccoritori sulle sequenze BLS-D con defibrillatore semiautomatico su manchino
  • Discussione e compilazione del questionario
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

100 euro

Sarà presentato l’aggiornamento delle linee guida su utilizzo, modalità di somministrazione e tempistica degli antibiotici come profilassi chirurgica, verranno fornite indicazioni per la scelta di una profilassi alternativa a seconda del rischio endogeno di infezione proprio del paziente e del rischio ambientale, e si illustreranno le modalità di prevenzione del rischio di infezione del sito chirurgico e del rischio di infezione post chirurgica da batteri multi-drug resistenti.

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
• individuare le caratteristiche cliniche e anamnestiche
del paziente a rischio di eventi infettivi nel post-operatorio
• definire e prevenire le infezioni correlate alla chirurgia
• definire i punti che assicurano l’efficacia della profilassi antibiotica

Programma: 
  • Profilassi perioperatoria: modalità, tempistica e

       scelta antibiotico

  • Rischio chirurgico di infezione endogeno ed esogeno
  • Definizione infezione del sito chirurgico
  • Infezioni post chirurgiche da batteri multiresistenti
  • Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Medici, Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 euro

I disturbi dell’alimentazione sono caratterizzati invece dalla presenza di importanti alterazionidel comportamento alimentare o di comportamenti finalizzati al controllo del peso, che danneggiano la salute fisica o il funzionamento psicologico e che non sono secondari a nessuna condizione medica o psichiatrica conosciuta.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
- Individuare gli aspetti e vissuti peculiari ai disturbi dell’alimentazione
- Imparare a riconoscere tali disturbi nell’adolescente
- Introduzione alla gestione del paziente con disturbo alimentare

Programma: 

- Aspetti e vissuti peculiari dei disturbi alimentari
- Specifiche che differenziano i uomini e donne nei disturbi alimentari
- Specifiche del paziente adolescente con disturbo dell’alimentazione
- Riconoscere le problematiche più gravi
- Discussione e compilazione del questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri
Operatori Socio sanitari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Condividi contenuti